Agriturismo la Padulla Stampa E-mail

 

Azienda agrituristica

“la Padulla”

Via Porrettana 2600 Iola di Montese (Mo)

tel. 059/980333

 

 

L'agriturismo La Padulla

Com’è composta l’azienda?

     L’azienda è composta dall'edificio principale, adibito ad agriturismo, e 40 ettari di terra, tutti siti nella frazione di Iola.

 

 

 

CARATTERISTICHE DELLA STRUTTURA PRINCIPALE:

     La struttura principale di 500m quadri si sviluppa su tre piani. Al primo piano troviamo una delle due sale da pranzo, tre bagni di cui uno per disabili, la cucina, la dispensa, un angolo bar e il magazzino; al secondo piano la seconda sala da pranzo e un locale multiuso e, infine, al terzo piano otto camere da letto con bagno indipendente. “Deliziosi” e non meno importanti: la terrazza al primo piano che permette agli ospiti, nella bella stagione, di respirare aria buona anche durante il pranzo e i terrazzini che permettono, da ogni camera da letto, di godere di una splendida veduta.

 

CARATTERISTICHE GENERALI DEI 40 ETTARI DI TERRA:

     Tre dei quaranta ettari di terra sono coltivati a patate, il nostro prodotto DOC principale; 10 ettari sono a castagneto, tra cui 5000 metri a marroni; un ettaro è coltivato a  grano e la restante parte comprende foraggi vari, erba e l'orto. Grazie ad un modernissimo impianto riusciamo ad irrigare piante, ortaggi e coltivazioni varie prelevando l’acqua da un laghetto, anch’esso parte dell’azienda.

 

Il “maestoso” orto:

    L'orto ha una superficie di 2000 metri quadri e sono presenti diverse varietà di prodotti, alcune delle quali presenti anche in periodi meno miti grazie alla coltivazione in serre. Produciamo insalata, pomodori, cetrioli, bietole, zucchine, cavolfiori, zucche, radicchi, fagioli, fagiolini, ravanelli  e une piccola quantità di fragole.

  

Gli animali:

     Parte del terreno circostante l’agriturismo è riservato all'allevamento di animali: 50 capi di pollame, 50 conigli,  2 mucche da carne, due oche e un gallo che, in buona parte, sono destinati  “purtroppo” alla macellazione (in un macello esterno all’azienda) e alla cucina.

  

La nostra patata è ....... DOC

 

Marchio del consorzio patata di Montese    La produzione principe dell’azienda è la patata sia in termini di quantità, in quanto è una delle maggiori “produzioni proprie”, sia, soprattutto, in termini di qualità in quanto, la nostra, è la “vera”  patata di Montese. La nostra azienda fa parte del consorzio tradizioni e sapori di Modena e su ogni sacchetto di patate venduto viene applicato il marchio di tutela consortile affinchè il consumatore sia sicuro di acquistare la patata DOC. Avendo aderito a questa iniziativa la nostra azienda è soggetta a continui controlli dal parte delle autorità competenti per garantire la provenienza del prodotto e il marchio.

 

 

La ristorazione

CUCINA

    La nostra è un’eccellente cucina;  ha una superficie di dodici metri quadri , attrezzata di due frigo, uno per le verdure a parte,  stufa a sei fuochi , due lavelli, una impastatrice, una friggitrice, pareti e pavimenti lavabili. La dispensa di otto metri quadri comprende due freezer, di cui uno dedicato esclusivamente alla conservazione della pasta fresca dai noi prodotta,  un abbattitore,  due armadietti e un bagno per il personale dipendente. La cucina e tutti gli strumenti che utilizziamo sono in acciaio, per una questione di igiene e praticità

  

Le sale interne

LE SALE DA PRANZO:

    Le sale da pranzo sono due, una al primo piano, dotata di camino, e una al secondo. Entrambe sono di ottanta mq e hanno la disponibilità di  45 posti a sedere ognuna. Comunicano grazie la presenza di  una scala in legno e comprendono, ognuna, di un angolo bar utilizzato soprattutto per le prime colazioni.  Entrambe le sale rispecchiano lo stile “rustico” originale, le pareti sono in  tufo, i soffitti in travi di legno a vista e alle pareti sono esposti vecchi atrezzi agricoli recuperati e ristrutturati.

 

    Tavoloni, tavolini e mobilia sono gli autentici mobili della ”nonna”;  alcuni solo ristrutturati mantenendo ogni caratteristica originale. Particolari le due enormi “vetrine “ in cui teniamo stoviglie bicchieri e posate puliti e l’ex “cassone” per foraggi ora porta tovagliato che, insieme alle tende, cambia a seconda del periodo dell’anno e degli eventi; preferiamo, ad esempio, il giallo e l’arancione in estate, il rosso verso il periodo natalizio, il bianco per le cerimonie più importanti e il rosa in autunno.

 

GLI ANGOLI BAR:

    Per le prime colazioni o per le merende mettiamo a disposizione i due angoli bar delle sale, muniti di macchina da caffè, un frigo, lavello e una pastiera, dove conserviamo le crostate e le ciambelle da offrire agli ospiti.

 

Attività ricreative:

Ad oggi e principalmente nella stagione estiva, le attività ricreative sono rivolte esclusivamente agli  ospiti che alloggiano in agriturismo.

    Oltre ad uno spazio giochi completamente dedicato ai bambini, l’agriturismo mette a disposizione degli ospiti che lo desiderano un ambiente polivalente dedicato, ad esempio, all’insegnamento della preparazione del pane, delle crescentine, delle crostate eccetera. Le attività più interessanti si svolgono “en plein air “:  nei mesi di agosto e settembre si mostra ai clienti, di cui è gradita la partecipazione attiva,  la lavorazione della patata; nel mese di ottobre si presenta la raccolta della castagna. Piacevoli sono le passeggiate attorno all’ agriturismo, dove sono presenti diversi sentieri, la visita del nostro laghetto, in chi alleviamo trote, e la visita alla sorgente sempre facente parte dell'agriturismo.

    Tutto l'anno è possibile visitare il museo di “Cose Montesine”, distante solo due chilometri, dove sono esposti oggetti utilizzati dai nostri padri tra il 1850 e il 1950. Alcune sale sono dedicate alla puntuale ricostruzione della cucina, della camera da letto, delle tessitura, della stalla, della cantina e l'intero piano superiore al periodo della seconda guerra mondiale. Durante il periodo estivo è a disposizione degli ospiti una guida che oganizza visite ed escursioni.

 

I piatti tipici

    Il menù varia da stagione a stagione con l’utilizzo di prodotti di nostra produzione ed è composto da piatti tipici fatti esclusivamente da noi al fine di offrire e garantire al cliente un ottima qualità, un ottimo gusto, un prodotto sano e salutare attraverso l'utilizzo, ad esempio, delle uova delle nostre galline, della carne degli animali che alleviamo e le verdure del nostro orto. Selezioniamo con attenzione le aziende locali fornitrici dei prodotti che non sono di nostra produzione quali, ad esempio: formaggio e ricotta, che acquistiamo dal caseificio “Canevaccia”, o il vino che acquistamo esclusivamente da una cantina di fiducia a Castelletto di Serravalle.

 

 Antipasti

-gnocco fritto e crescentine con affettato e formaggio

-crostini misti (funghi porcini ragù di prosciutto)

 

Primi piatti  

-gnocchetti “alla padulla”

-tortelloni burro e salvia

-tagliatelle al ragù

-pappardelle al cinghiale

-tortellini brodo panna

-gocce d’oro

-risotto al radicchio

 

Secondi piatti

-carne mista alla griglia

-filetto all’aceto balsamico

-scaloppina al limone

-arrosto di pollo e coniglio

-cinghiale in umido

-cacciatora di pollo

 

Contorni

-patate fritte

-patate al forno

-purè

-verdure di stagione

 

Dolci

-panna cotta al caramello

-mascarpone e fragole

-creme caramel

-sorbetto al limone

-crostata della nonna

-torta di mele

 

pane solo ed esclusivamente fatto in casa

 

La nostra cucina  è famosa anche per la selvaggina, infatti, specialmente nel week end, il menù presenta uno o due piatti a base di cinghiale lepre o capriolo.

-pappardelle al cinghiale

-tagliatelle alla lepre

-cinghiale in umido con patate

-tortelloni con ragù di capriolo

-lepre in umido

-becacce al forno

 

I prezzi dei singoli piatti sono indicativamente questi:

ANTIPASTI (4.00 EURO)

PRIMI PIATTI (6.50 EURO)

SECONDI PIATTI (7.00)

DOLCI (3.50)

I prezzi aumentano per piatti a base di selvaggina e, quando disponibili, di funghi porcini.

 

ORGANIZZAZIONE DELLA PREPARAZIONE DEI CIBI:

Per offrire agli ospiti un prodotto sempre fresco anche la preparazione dei cibi ha un’organizzazione settimanale: 

la pasta fresca tre volte la settimana alternando tortelloni, tortellini, gnocchetti e tagliatelle

- i dolci,  due volte la settimana per le crostate e tre volte la settimana per i dolci al cucchiaio;  il mascarpone è fresco di giornata.

- il pane viene fatto e cotto a giorni alterni mentre le crescentine e il gnocco fritto sono di giornata.

 

Chi lavora nell'azienda?

 

Betti Sara (io): organizza la sala e le camere dell’agriturismo, si occupa degli ospiti e della contabilità dell’azienda;

Balestri Isella (mamma): cuoca e addetta all’autocontrollo e alla rintracciabilità della cucina;

Betti Arcangelo (papà): si occupa delle varie colture, di tutto ciò che concerne il settore agricolo e della manutenzione dell‘azienda;

Morsiani Anita (nonna): produce le paste fresche e prepara le verdure.

Una cameriera, un'addetta alle pulizie e due dipendenti stagionali.

 

Vi attendiamo, graditi ospiti

 

Sara  Betti